COMUNICATO

Cari amici,

l'organizzazione della LNR in questi anni è stata sempre una rincorsa per migliorare la manifestazione e il numero sempre crescente di partecipanti ci ha costretto a cambiamenti importanti, anno per anno, mantenendo così sempre alta la nostra attenzione.

Dopo 16 anni abbiamo raggiunto la migliore edizione di sempre sia nello svolgimento che nello spirito della corsa. L'ultima edizione infatti è stata dedicata a Daniele e a tutti i ragazzi affetti da sindromi che necessitano un impegno anche economico per aiutare la ricerca sperimentale.

Due anni di pandemia poi ci hanno costretti ad interrompere buona parte delle nostre attività e non solo l'organizzazione della corsa. Il mondo nel frattempo è cambiato e siamo cambiati anche noi, le strutture aziendali, sociali e pubbliche.

Questa manifestazione è cresciuta con il desiderio del Cai di aggregare in città un gruppo di persone che singolarmente o a piccoli gruppi praticavano già la corsa. Lo abbiamo voluto fare, fin dalla prima edizione, guardando al futuro. Ci siamo presentati con tutte le peculiarità di una corsa importante: il chip, il rinfresco, la maglietta, l'organizzazione, la segnaletica, l'attenzione verso ogni corridore come fosse un grande campione! Siamo partiti in 200 ma sembravamo 2000! Da lì si è aperto un mondo. Edizione dopo edizione siamo cresciuti in modo anche per noi impensabile.

La stretta collaborazione con la struttura pubblica e di coloro che hanno creduto in questa manifestazione, hanno reso la corsa un evento atteso ed importante per la città. Abbiamo riportato a nuova luce, quella che tanti anni fa si chiamava “Per Legnano di Sera”.

Negli anni la fisionomia della manifestazione è cambiata, dapprima insieme all'amico Danilo Goffi una corsa dimostrativa fra professionisti, una corsa per i bambini, l'anello unico della corsa e da ultimo la divertente Street Work Out le cui adesioni sono state entusiastiche.

Voglio a questo punto fare i doverosi e sentiti ringraziamenti a tutte le persone che ci hanno sostenuto. Vogliamo usare proprio la parola persone perchè anche se sono aziende o rappresentanti istituzionali erano persone che credevano in un progetto e ne volevano partecipare.

E allora via con i ricordi. I politici: Maurizio Cozzi, Lorenzo Vitali, Giambattista Fratus, Alberto Centinaio. Le aziende: in prima posizione Banca di Credito Cooperativo che ha salvato la corsa in diverse occasioni sostenendoci con impegno. Autorex storico sostenitore della manifestazione. La rivista Correre che fin dai primi anni ci ha concesso spazi importanti per la crescita. Le Generali di Corso Magenta. Sironi Gioielleria che insieme a noi ha collaborato anche a tante altre iniziative. Zaffruit che ha fornito la frutta per i rinfreschi. Wom a cui dobbiamo l'impianto informatico delle iscrizioni e informazioni. Monks per le caramelle che non sono mai mancate nel sacco gara. Il Birrificio di Legnano e negli ultimi anni AZ Impianti che, con passione, ha consentito di realizzare impianti elettrici adeguati.

Vogliamo ricordare alcune persone che hanno creduto fin da subito nella manifestazione. Mario Landini che nel suo negozio sportivo raccoglieva le iscrizioni dei primi anni con il mitico Giovanni e Yes WeRun subentrato successivamente con immutato impegno ed entusiasmo. Posso forse dimenticare qualcuno, ma a loro va un sincero ringraziamento perchè il loro sostegno e la loro vicinanza ci hanno aiutato. Un ringraziamento ancora a Officinaidee che, con Roberto e i suoi ragazzi, ha contribuito a migliorare la manifestazione, a Francesco Morello per le sue splendide fotografie che hanno colto l'anima della gara, a Giancarlo della Parafarmacia Gallerie Cantoni che con cura ha raccolto le iscrizioni di chi voleva iscriversi di persona.

Non posso qui dimenticare il contributo dell'Ufficio Sport che è andato ben oltre i compiti istituzionali. L'entusiasmo, il loro efficace lavoro anche durante la manifestazione, il loro sostegno nei momenti di difficoltà ci hanno sempre fatto ripartire. Con tutti loro resta una profonda, sincera e personale amicizia. Grazie a tutti gli uomini e le donne del Comune che con slancio personale si sono impegnati per la buona riuscita.

Grazie a tutti gli amici del CAI Legnano che hanno, con impegno costante, realizzato queste sedici edizioni.

Grazie a tutti i runner che hanno partecipato, in particolare a quelli che fin dalle prime edizioni sono stati presenti con il loro entusiasmo e che correndo nella nostra città di sera hanno dato e ricevuto straordinarie emozioni.

Ma ora basta con il passato e i ricordi. Dobbiamo fare i conti con il presente.

Dicevamo che in questi ultimi anni il mondo è cambiato e con le mutate condizioni di sostegno da parte dell'Amministrazione Comunale pensiamo non sia più possibile realizzare una manifestazione così impegnativa.

Dopo le richieste di collaborazione fatte in questi ultimi due anni, a cui non è seguita nessuna risposta, è giunto per noi il momento di impegnare le nostre energie in altre iniziative.

Ce ne dispiace soprattutto per Daniele e la sua famiglia che avevano riposto in questa manifestazione una importante speranza di raccolta fondi.

Ce ne dispiace per tutti i runner con i quali abbiamo condiviso questi intensi anni.

Un abbraccio a tutti con gli auspici di una buona vita.

 

Maurizio Pinciroli

Presidente CAI Legnano

Legnano 9 Giugno 2022

SE VUOI LASCIARE UN COMMENTO CLICCA QUI